Fotografia del mese – Ottobre 2020

Sono passati un po’ di mesi dall’ultima “fotografia del mese” che ho pubblicato e mi sembra giusto riprendere con questi articoli che spero troverete interessanti.

Per la fotografia del mese di ottobre ho scelto una foto vincitrice di un concorso fotografico. L’annuncio delle foto vincitrici lo potete leggere sul sito di news locali Ravenna Notizie.

Fotografia del mese di ottobre.

Ora e Luogo

La foto è stata realizzata nel tardo pomeriggio dello scorso gennaio, poco prima delle 17, durante quella che viene chiamata ora d’oro (golden hour in inglese).

Durante questo periodo che si verifica poco prima del tramonto e poco dopo l’alba (e a dispetto del nome non dura un’ora) le ombre sono poco evidenti e le tonalità molto calde.

L’ora d’oro è molto ricercata dai fotografi, perché consente di realizzare foto molto belle sfruttando semplicemente l’illuminazione naturale.

Il soggetto è la darsena di Ravenna che negli ultimi tempi il Comune sta recuperando e valorizzando e questo è il motivo per cui hanno organizzato un concorso fotografico.

Dettagli dello scatto

La foto è stata scattata in raw per consentire una buona post produzione dell’immagine. La zona inquadrata era un po’ distante da dove ho eseguito lo scatto, per cui ho dovuto utilizzare una focale un po’ lunga per inquadrare solo quello che desideravo.

Vediamo alcuni dettagli dello scatto:

  • Tempo di esposizione: 1/80s
  • Apertura: f/5.6
  • ISO: 200
  • Bilanciamento del bianco: automatico
  • Lunghezza focale: 123mm (circa 185mm nel formato full frame)

Una piccola nota riguardo il bilanciamento del bianco: scattando in raw non è generalmente necessario selezionare una modalità specifica, perché è possibile cambiarla a piacere quando si effettua la post produzione.

In qualche caso può comunque essere utile settare una modalità per avere una base di partenza uniforme in una serie di scatti.

Post produzione

La post produzione delle mie immagini ultimamente viene eseguita quasi esclusivamente utilizzando Capture One, che per la demosaicizzazione dei file raw di Fujifilm è quello che fornisce i risultati migliori.

Prossimamente ho in programma la pubblicazione di una serie di tutorial per utilizzare questo ottimo software.

Vediamo innanzitutto la foto originale esattamente come l’ho scattata:

Per la fotografia del mese di ottobre, come prima cosa ho dovuto eliminare due elementi che secondo me disturbavano la foto: il palazzo sulla destra e un piccolo oggetto galleggiante quasi in mezzo alla zona inferiore della foto.

Per il palazzo ho solo eseguito un ritaglio dell’immagine, mentre per i piccolo oggetto ho utilizzato lo strumento di rimozione difetti del software.

Dopo queste correzioni ho voluto accentuare i toni caldi del tramonto e aumentare leggermente il contrasto e i dettagli della foto.

Infine, una volta soddisfatto delle correzioni effettuate, ho aggiunto una leggera vignettatura.

Vi mostro le due foto affiancate per apprezzare meglio le differenza tra il prima e il dopo post produzione:

Non ho fatto grandi stravolgimenti, anche perché credo che sebbene la post produzione sia utile e a volte anche indispensabile, non si debbano mai snaturare eccessivamente i propri scatti, a meno che non si vogliano ricercare effetti artistici particolari ovviamente.

Considerazioni

Sebbene la fotografia di ottobre non abbia in realtà un grandissimo impatto visivo, è comunque piacevole da guardare.

Non possiede un eccesso di dettagli che alla lunga possono stancare l’occhio dell’osservatore e i toni caldi incrementano la sensazione di trovarsi in un luogo tranquillo e accogliente.

C’è poi la soddisfazione tutta personale del fatto che è la vincitrice di un concorso, sia pure di piccole dimensioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *