I miei accessori fotografici

Come ogni fotografo ho anche io una lista di miei accessori che ritengo più o meno indispensabili quando vado in giro a scattare foto.

In questo articolo vi elenco quali sono e per quali motivi li ho scelti.

Ovviamente ognuno ha le proprie priorità e la mia lista non potrà andare bene per tutti e in ogni situazione, ma può capitare che qualche lettore trovi uno spunto interessante per integrare la propria lista di accessori.

Gli indispensabili

In seguito all’acquisto della mia nuova fotocamera, mi sono procurato una serie di accessori che considero davvero irrinunciabili. Vediamo quali sono:

Batterie di ricambio

Queste per quanto mi riguarda sono fondamentali! Le mirrorless in generale non hanno una grossa autonomia, a vantaggio di una maggiore leggerezza e compattezza.

Ci sono è vero diversi accorgimenti che possono allungare la durata della batteria di ogni fotocamera, ma perché devo limitare le caratteristiche della macchina fotografica? Se l’ho scelta è magari anche per quelle stesse caratteristiche che consumano (un esempio su tutti la connessione allo smartphone per recuperare le informazioni di posizione dal GPS del telefono).

La durata stimata di una batteria originale della Fujifilm X-T3 è di circa 400 foto e per le mie necessità di solito significa 2-3 giorni di scatti. Se per qualche motivo non posso ricaricare la batteria a fine giornata allora utilizzo una batteria di ricambio.

Io ho scelto queste, perché costano poco, hanno un caricabatterie doppio e in teoria hanno anche una capacità leggermente superiore alle originali. Per ora mi ci sto trovando bene e l’autonomia totale che mi garantiscono assieme a quella in dotazione è di ben oltre una settimana. Abbastanza da stare tranquillo.

Schede di memoria
Schede di memoria

Sinceramente preferisco avere tante schede di memoria di dimensioni più o meno ridotte, piuttosto che poche di grandissima capacità. In questo modo si limitano i danni nel caso una scheda abbia problemi.

Io utilizzo le Sandisk da 64GB o da 32GB ad alta velocità. Mi ci trovo molto bene e hanno un costo accettabile. Me ne porto sempre dietro una decina, giusto per sicurezza. Non le utilizzo mai tutte quante, ma in caso di necessità ho un’ampia disposizione di ricambi.

Filtro protettivo

Una protezione davanti all’obiettivo è fondamentale. La fotocamera può urtare frontalmente con superfici dure e se non c’è il tappo copri obiettivo la superficie di vetro frontale si può rompere.

Io preferisco di gran lunga rompere un filtro da poche decine euro piuttosto che un obiettivo che ne costa centinaia.

La scelta può essere tra un filtro UV e un vero e proprio protettivo. Nel primo caso abbiamo la componente UV che viene limitata e ci può essere utile in alcune foto. Nel secondo caso il vetro lascia passare tutte le componenti luminose.

Qualunque filtro scegliate però assicuratevi che sia di qualità, altrimenti le vostre foto perderanno di nitidezza e di luminosità.

Gli utili

Questi sono accessori che sebbene siano utili, volendo ne potrei fare a meno. Averli con me significa una possibilità in più di rendere le sessioni fotografiche leggermente più semplici…

Treppiede
GorillaPod

Qualcuno lo potrà considerare indispensabile, ma dipende molto dal proprio stile fotografico. Io ne ho sentito raramente il bisogno e se proprio devo tenere la fotocamera ben ferma mi basta quasi sempre un qualunque supporto improvvisato, come ad esempio un muretto.

Attualmente utilizzo un GorillaPod che è abbastanza compatto e leggero e in certi casi mi consente di agganciare la fotocamera anche a supporti non orizzontali come pali o rami.

Non è perfetto, ma per il mio utilizzo è sicuramente più che sufficiente.

Kit di pulizia

Questo forse sarebbe da mettere tra gli indispensabili, ma devo ammettere che l’unica cosa che mi sono sempre portato dietro fino a qualche tempo fa è stato solo un panno in microfibra.

Da poco tempo mi sono dotato di un kit completo e credo che almeno una parte degli accessori comincerò a portarmeli sempre dietro quando sono in viaggio.

Supporto per zaini
I miei accessori fotografici: supporto per zaini e cinture

Questo è più uno sfizio che mi sono concesso, ma devo ammettere che ha la sua utilità.

Il supporto che ho acquistato ha una discreta qualità costruttiva ed è estremamente leggero, pur essendo molto resistente.

Una volta installato consente di tenere la fotocamera attaccata ad uno spallaccio dello zaino.

In questo modo la fotocamera è sempre disponibile perché non la dovete tenere nello zaino e lo sgancio è davvero rapido.

In aggiunta consente di evitare l’utilizzo della tracolla che, oltre a fare gravare il peso di fotocamera e obiettivo sul collo, mette il vostro costoso dispositivo a rischio urti.

Self-made

Per finire una serie di accessori che ho realizzato personalmente.

Tra i miei vari hobby c’è anche la stampa 3D e vi assicuro che anche questa è in grado di dare grosse soddisfazioni.

Contenitore batterie
I miei accessori fotografici: contenitore batterie

Inizialmente ho realizzato questo oggetto per facilitare il trasporto delle batterie dei miei dispositivi quando viaggio in aereo.

Le batterie al litio, essendo a rischio esplosione se non gestite correttamente, devono sempre essere trasportate nel bagaglio a mano e i contatti devono essere coperti per evitare corto circuiti involontari.

Dopo avere creato questi contenitori, mi sono reso conto che sono utili ogni volta che voglio avere le batterie di riserva a disposizione e quindi ora fanno parte dei miei accessori indispensabili.

I miei accessori fotografici: contenitore batterie con attacco flash

Nel contenitore per le batterie della Fujifilm X-T3 ho aggiunto un paio di caratteristiche aggiuntive:

  • Due finestrelle per visualizzare l’indicatore di batteria carica. In questo modo è facilissimo sapere quale batteria estrarre
  • Una slitta per agganciare il piccolissimo flash in dotazione alla fotocamera
Contenitore per le schede di memoria
I miei accessori fotografici: contenitore schede di memoria

Per le schede di memoria ho realizzato un contenitore con coperchio a vite. È un contenitore abbastanza compatto e contiene parecchie schede microSD.

Non c’è una indicazione per sapere quali schede ho già utilizzato, ma intendo stampare un ulteriore contenitore, di colore diverso, dove riporre quelle piene, in modo da non fare confusione.

Per ora mi limito a riporre le schede utilizzate in fondo alla altre, così difficilmente le confondo.

Maschera di Bahtinov

Se non siete appassionati di astronomia molto probabilmente non avete idea di cosa possa essere una maschera di Bahtinov.

Si tratta di un disco con una serie di fessure che consente una perfetta messa a fuoco di soggetti luminosi puntiformi. In pratica è un aiuto per mettere bene a fuoco le stelle.

Di questo oggetto però parlerò in maniera più approfondita in uno dei prossimi articoli dedicato alla fotografia notturna…