Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti. Se prosegui nella navigazione o clicchi X acconsenti all’uso di cookie.
Clicca qui per più informazioni sui cookie.
Mappa del sitoHomeArticoliUn albergo in orbita nel 2016

Un albergo in orbita nel 2016


Attivare javascript per utilizzare il sito!

Un albergo in orbita nel 2016 Una società russa ha svelato un ambizioso progetto per il lancio in orbita di un albergo spaziale a disposizione dei turisti.

L'agenzia russa RIA Novosti riporta che la società Orbital Technologies potrebbe portare in orbita il suo albergo di quattro stanze per il 2016.

Gli ospiti saranno trasferiti a bordo dell'albergo e riportati a terra tramite una navetta Soyuz, dello stesso tipo di quelle utilizzate dagli astronauti russi per raggiungere la stazione spaziale internazionale (la ISS). La società però non rivela in che modo l'albergo sarà costruito.

Fino ad ora i turisti dello spazio (come l'americano Dennis Tito) sono stati portati a bordo della stazione ISS durante le missioni degli astronauti.
Secondo Sergei Kostenko, il capo esecutivo della Orbital Technologies, il nuovo albergo offrirà comodità molto più elevate riespetto alla stazione internazionale.
"Il nostro modulo all'interno non assomiglierà alla ISS. Un albergo dovrebbe essere comodo e consentire di osservare la Terra da ampi oblò" ha detto Kostenko alla RIA Novosti.




L'albergo sarà destinato, almeno inizialmente, a individui sani che lavorano per compagnie private intenzionate ad effettuare ricerche nello spazio e dovrebbe seguire la stessa orbita della stazione spaziale internazionale.

Il primo modulo avrà quattro cabine per un massimo di sette passeggeri e un volume totale di 20 metri cubi.

L'albergo potrebbe anche diventare una sorta di rifugio temporaneo per l'equipaggio della ISS in caso di emergenza.
Comunque grossi dubbi sono stati espressi da Jim Oberg, consulente spaziale americano ed esperto del programma spaziale russo.


Kostenko non ha ancora voluto rivelare quale sarà il prezzo di una stanza nel suo albergo spaziale.



articolo precedenteprossimo articolo